Kelvin a Celsius

Calcolatore di conversione di Kelvin a Celsius

Celsius a Kelvin (Scambia unità)

293.15K = 20°C

Precisione

Nota: Puoi aumentare o diminuire la precisione di questa risposta selezionando il numero di cifre significative richieste dalle opzioni sopra il risultato.

Formula di conversione da Kelvin a Celsius

Celsius = Kelvin - 273.15

Calcolo da Kelvin a Celsius

Celsius = Kelvin - 273.15

Celsius = 0 - 273.15

Celsius = -273.15

Questa pagina in inglese:

Kelvin to Celsius (K to °C)

Come posso convertire da Kelvin a Celsius?

Convertire da Kelvin a Celsius è un processo diretto che comporta sottrarre 273,15 dalla temperatura data in Kelvin. La scala Kelvin è una scala di temperatura assoluta, dove 0 Kelvin (K) rappresenta lo zero assoluto, il punto in cui cessa tutto il moto molecolare. D'altra parte, la scala Celsius è una scala di temperatura relativa, con 0 gradi Celsius (°C) che rappresentano il punto di congelamento dell'acqua e 100 gradi Celsius che rappresentano il punto di ebollizione dell'acqua a pressione atmosferica standard.

Per convertire una temperatura da Kelvin a Celsius, basta sottrarre 273,15 dalla temperatura data in Kelvin. Ad esempio, se abbiamo una temperatura di 300 Kelvin, la conversione sarebbe la seguente: 300 K - 273,15 = 26,85 °C

Quindi, una temperatura di 300 Kelvin è equivalente a 26,85 gradi Celsius. È importante notare che la scala Kelvin è spesso utilizzata in applicazioni scientifiche e ingegneristiche, dove sono richieste misurazioni di temperatura assolute. La scala Celsius, d'altra parte, è comunemente utilizzata nella vita di tutti i giorni e nelle previsioni del tempo. Comprendere come convertire tra queste due scale è essenziale per misurazioni e confronti accurati della temperatura.

Perché convertire da Kelvin a Celsius?

Convertire da Kelvin a Celsius è una pratica comune nel campo della scienza e dell'ingegneria. Mentre sia il Kelvin che il Celsius sono scale di temperatura, hanno punti di partenza e unità di misura differenti. La scala Kelvin è una scala di temperatura assoluta, dove zero Kelvin (0 K) rappresenta lo zero assoluto, il punto in cui tutto il moto molecolare cessa. D'altra parte, la scala Celsius è una scala di temperatura relativa, dove zero gradi Celsius (0 °C) rappresenta il punto di congelamento dell'acqua.

Convertire da Kelvin a Celsius è utile per diverse ragioni. Innanzitutto, la scala Celsius è più comunemente utilizzata nella vita di tutti i giorni e in molte applicazioni scientifiche. Convertendo le temperature da Kelvin a Celsius, diventa più facile relazionarle a intervalli di temperatura familiari e comprendere le loro implicazioni pratiche. Inoltre, molte formule ed equazioni scientifiche si basano sulla scala Celsius, rendendo necessario convertire le temperature da Kelvin a Celsius per calcoli accurati. Inoltre, convertire da Kelvin a Celsius consente un confronto e un'analisi più semplici dei dati di temperatura, poiché si allinea con la scala di temperatura comunemente utilizzata nelle previsioni del tempo, negli studi climatici e in altre ricerche scientifiche. In generale, convertire da Kelvin a Celsius è essenziale per la praticità, la compatibilità e una migliore comprensione delle misurazioni di temperatura.

Circa Celsius

Il grado Celsius e il Kelvin sono due scale di temperatura comunemente utilizzate nel campo della scienza e nella vita di tutti i giorni. La scala Celsius, nota anche come scala centigrada, prende il nome dall'astronomo svedese Anders Celsius. Si basa sul concetto di dividere l'intervallo tra il punto di congelamento e il punto di ebollizione dell'acqua in 100 intervalli uguali. Il punto di congelamento dell'acqua è definito come 0 gradi Celsius, mentre il punto di ebollizione è definito come 100 gradi Celsius a pressione atmosferica standard.

La scala Celsius è comunemente utilizzata nelle previsioni del tempo, nei termometri domestici e nella cucina, mentre la scala Kelvin è principalmente utilizzata negli esperimenti scientifici, nella termodinamica e nei calcoli che coinvolgono i gas.

A proposito di Kelvin

Kelvin, anche conosciuto come scala Kelvin, è un'unità di misura per la temperatura nel Sistema Internazionale di Unità (SI). Prende il nome dal fisico scozzese William Thomson, 1° Barone Kelvin, che ha apportato significativi contributi nel campo della termodinamica. La scala Kelvin si basa sul punto di zero assoluto, che è la temperatura più bassa possibile dove cessa ogni movimento molecolare.

A differenza di molte altre scale di temperatura, il Kelvin non utilizza gradi. Invece, misura la temperatura in kelvin (K). La scala Kelvin è spesso utilizzata in applicazioni scientifiche e ingegneristiche, in particolare nei campi come la fisica, la chimica e la meteorologia. È considerata una scala di temperatura assoluta perché parte dallo zero assoluto, che equivale a -273,15 gradi Celsius o -459,67 gradi Fahrenheit.

Uno dei principali vantaggi della scala Kelvin è che consente misurazioni precise e consistenti della temperatura. È particolarmente utile nella ricerca scientifica e nei calcoli che coinvolgono i gas, poiché è direttamente correlata all'energia cinetica delle molecole. Inoltre, la scala Kelvin è utilizzata in molte formule ed equazioni scientifiche, rendendola uno strumento essenziale per scienziati e ingegneri in tutto il mondo.

Cosa succede a zero assoluto (0K)?

A temperatura assoluta zero, anche conosciuta come 0 Kelvin (0K) o -273,15 gradi Celsius, la temperatura è al suo punto più basso possibile. A questa temperatura estrema, l'energia cinetica degli atomi e delle molecole raggiunge il suo minimo, causando loro di fermarsi completamente. Di conseguenza, ogni movimento molecolare cessa e la materia diventa immobile quanto può essere.

A questa temperatura, si verificano diversi fenomeni affascinanti. Uno dei più notevoli è la completa assenza di energia termica. Poiché non c'è movimento molecolare, non avviene alcun trasferimento di calore da un oggetto all'altro. Questa assenza di energia termica ha implicazioni significative per varie proprietà fisiche. Ad esempio, i materiali diventano estremamente fragili e la loro resistenza elettrica si riduce a zero. Inoltre, i gas si condensano in liquidi e i liquidi si solidificano, poiché la mancanza di movimento molecolare impedisce loro di mantenere il loro stato fluido.

Gli scienziati non sono mai riusciti a raggiungere lo zero assoluto in pratica, poiché è un concetto idealizzato. Tuttavia, raffreddando le sostanze a temperature estremamente basse, sono stati in grado di osservare e studiare gli effetti dell'avvicinamento allo zero assoluto. Questi esperimenti hanno fornito preziose intuizioni sul comportamento della materia e hanno portato allo sviluppo di tecnologie come i superconduttori e i condensati di Bose-Einstein.

Perché non puoi scendere al di sotto di -273.15°C?

La temperatura di -273,15°C, nota anche come zero assoluto, è la temperatura più bassa possibile che può essere raggiunta nell'universo. È il punto in cui cessa ogni movimento molecolare, e teoricamente non è possibile una diminuzione ulteriore della temperatura. A questa temperatura, l'energia cinetica delle particelle raggiunge il suo minimo, e queste si fermano completamente.

Il concetto di zero assoluto si basa sulla scala Kelvin, che è una scala di temperatura assoluta. A differenza delle scale Celsius o Fahrenheit, la scala Kelvin parte da zero assoluto come suo punto zero. Nella scala Kelvin, lo zero assoluto è definito come 0 Kelvin (0K). Questa scala è utilizzata in applicazioni scientifiche e di ingegneria dove sono richieste misurazioni di temperatura precise.

Andare al di sotto di -273,15°C o 0K non è possibile perché viola le leggi della termodinamica. Man mano che la temperatura diminuisce, l'energia delle particelle diminuisce e perdono la capacità di muoversi. A zero assoluto, le particelle non hanno più energia da cedere e qualsiasi ulteriore diminuzione della temperatura richiederebbe loro di possedere energia negativa, il che non è fisicamente possibile. Pertanto, -273,15°C o 0K rappresenta il limite inferiore della temperatura nel nostro universo.

Perché non è possibile ottenere un valore Kelvin negativo?

Kelvin è l'unità di misura per la temperatura nel Sistema Internazionale di Unità di Misura (SI). È una scala di temperatura assoluta, il che significa che parte dallo zero assoluto, che è la temperatura più bassa possibile. Lo zero assoluto è definito come 0 Kelvin (K) o -273,15 gradi Celsius (°C). La scala Kelvin si basa sul comportamento dei gas, dove la temperatura è direttamente proporzionale all'energia cinetica media delle particelle.

La ragione per cui non è possibile avere un valore Kelvin negativo è radicata nel concetto di temperatura stesso. La temperatura è una misura dell'energia termica di un sistema e rappresenta la direzione in cui fluisce il calore. A zero assoluto, le particelle in un sistema hanno l'energia minima possibile e si trovano nel loro stato di moto più basso possibile. Di conseguenza, non esiste un livello di energia inferiore da raggiungere e non è fisicamente possibile per un sistema avere meno energia di zero assoluto.

In sostanza, valori negativi di Kelvin implicherebbero che un sistema ha meno di zero energia termica, il che contraddice i principi fondamentali della termodinamica. Pertanto, la scala Kelvin non si estende a valori negativi. È importante notare che temperature negative esistono in altre scale di temperatura, come le scale Celsius e Fahrenheit, ma queste scale non sono assolute e non rappresentano le stesse proprietà fisiche della scala Kelvin.

Perché Kelvin viene indicato come K e non °K?

Questa scelta di abbreviazione si basa sul fatto che il Kelvin è una scala di temperatura assoluta, dove lo zero Kelvin (0 K) rappresenta lo zero assoluto, il punto in cui tutto il movimento molecolare cessa. A differenza delle scale Celsius e Fahrenheit, che hanno punti di zero arbitrari, la scala Kelvin si basa sulla temperatura termodinamica assoluta.

Omettendo il simbolo del grado, si sottolinea che il Kelvin non è un grado ma un'unità di misura a sé stante, che rappresenta la magnitudine della temperatura rispetto allo zero assoluto. L'uso di "K" invece di "°K" per il Kelvin è il risultato della convenzione SI di riservare il simbolo del grado alle scale di temperatura relative. Questa distinzione evidenzia la natura assoluta della scala Kelvin e il suo riferimento allo zero assoluto.

 

Tabella da Kelvin a Celsius

Valore iniziale
Incremento
Precisione
Kelvin
Celsius
0K
0.00000°C
1K
1.00000°C
2K
2.00000°C
3K
3.00000°C
4K
4.00000°C
5K
5.00000°C
6K
6.00000°C
7K
7.00000°C
8K
8.00000°C
9K
9.00000°C
10K
10.00000°C
11K
11.00000°C
12K
12.00000°C
13K
13.00000°C
14K
14.00000°C
15K
15.00000°C
16K
16.00000°C
17K
17.00000°C
18K
18.00000°C
19K
19.00000°C
Kelvin
Celsius
20K
20.00000°C
21K
21.00000°C
22K
22.00000°C
23K
23.00000°C
24K
24.00000°C
25K
25.00000°C
26K
26.00000°C
27K
27.00000°C
28K
28.00000°C
29K
29.00000°C
30K
30.00000°C
31K
31.00000°C
32K
32.00000°C
33K
33.00000°C
34K
34.00000°C
35K
35.00000°C
36K
36.00000°C
37K
37.00000°C
38K
38.00000°C
39K
39.00000°C
Kelvin
Celsius
40K
40.00000°C
41K
41.00000°C
42K
42.00000°C
43K
43.00000°C
44K
44.00000°C
45K
45.00000°C
46K
46.00000°C
47K
47.00000°C
48K
48.00000°C
49K
49.00000°C
50K
50.00000°C
51K
51.00000°C
52K
52.00000°C
53K
53.00000°C
54K
54.00000°C
55K
55.00000°C
56K
56.00000°C
57K
57.00000°C
58K
58.00000°C
59K
59.00000°C
Kelvin
Celsius
60K
60.00000°C
61K
61.00000°C
62K
62.00000°C
63K
63.00000°C
64K
64.00000°C
65K
65.00000°C
66K
66.00000°C
67K
67.00000°C
68K
68.00000°C
69K
69.00000°C
70K
70.00000°C
71K
71.00000°C
72K
72.00000°C
73K
73.00000°C
74K
74.00000°C
75K
75.00000°C
76K
76.00000°C
77K
77.00000°C
78K
78.00000°C
79K
79.00000°C

Link popolari